Il Silenzio delle Vergini

“La chiave di Berenice” (2023) è il quarto lavoro in studio de Il Silenzio Delle Vergini, in uscita in coproduzione tra I Dischi Del Minollo e (R)esisto (Audioglobe distribuzione), dopo “Colonne sonore per cyborg senza voce” (2017), “Su rami di diamante” (2018) e “Fiori Recisi” (2020).

In questo album ISDV vanno alla scoperta del mondo interiore delle persone. Ad ognuno di noi nella vita è capitato almeno una volta di porsi domande, di raccontare storie a noi stessi sulla natura, l’amicizia, la diversità, il viaggio, l’amore. A ognuno di noi è capitato di subire ingiustizie, di perdere qualcuno, di fare nuove conoscenze e chiederci se fidarci o no. “La chiave di Berenice” vuole trovare la “chiave” per esprimere queste sensazioni.

Queste dieci canzoni raccontano piccole storie di vita quotidiana nelle quali si analizza lo squarcio interiore che c’è all’interno di ogni protagonista.

ll progetto Il Silenzio Delle Vergini, fondato nel 2016 da Armando Greco (già al lavoro con Tic Tac bianconiglio, Lexus) chitarrista poliedrico milanese, nasce da un’idea concettuale e mentale che unisce più generi musicali e le esperienze sonore che hanno influenzato l’artista. Il primo concept album della band “Colonne sonore per cyborg senza voce”, pubblicato a febbraio 2017 dall’etichetta ferrarese (R)esisto, suona un po’ noise, stoner, new wave e perfino gotico nelle sette canzoni strumentali, nel quale Armando Greco ha riversato tutto il suo vissuto sia musicale che letterario, partendo dalle realtà concrete, fino ad arrivare alla forma artistica del disegno giapponese e le trame originali di alcuni manga orientali come “Cyborg 009”. L’uscita dell’album è stata anticipata dal singolo “004 (Non ho)”, dedicato alla figura del cyborg 004 dell’omonima saga, e alla figura di Santa Cecilia, protettrice dei musicisti, qui interpretata come infausta delegata e portatrice di morte. I Consensi al progetto ISDV non tardano ad arrivare. Nell’estate 2017 entrano in studio per la realizzazione del nuovo lavoro, sotto la guida di Massaga Produzioni e la produzione artistica di Massimiliano Lambertini e Michele Guberti, presso l’Animal House Studio di Ferrara. Il 2 marzo 2018 esce il nuovo EP “Su Rami Di Diamante”, distribuito e promosso da (R)esisto. Le atmosfere cupe e oscure lasciano il posto così alla freschezza di brani introspettivi e psichedelici, grazie anche all’ingresso nel gruppo di Cristina Tirella (già anche lei attiva precedentemente nei Tic Tac Bianconiglio). Nello stesso anno entra a far parte della band, Francesco Lauro Geruso, nel ruolo di batterista, e dopo due anni di lavoro, gli ISDV escono il 6 marzo 2020, con l’album “Fiori Recisi”, anticipato dal singolo “Il treno dei desideri’’. Il disco è distribuito dalla label (R)esisto Distribuzione in collaborazione con I Dischi del Minollo. Nell’ottobre del 2020, entra a far parte della band Marco Costaioli, già al lavoro con il gruppo bergamasco Progetto Zero, in sostituzione di Francesco Lauro Geruso. Nell’estate 2021 il gruppo entra in studio, al Natural Head Quarter di Manuele Fusaroli a Ferrara, con le sapienti mani di Michele Guberti, per registrare il nuovo album. Nel rattempo, il gruppo continua a suonare chiudendo date in locali storici del Nord Italia, tra cui il Bloom. “Alba Varden” è il nuovo singolo della band, disponibile dal 01 aprile 2022, su tutte le piattaforme digitali e dal 06 aprile in rotazione radio e video, distribuito da (R)esisto. “Berenice” è il secondo singolo, che anticipa il nuovo album “La chiave di Berenice” (I Dischi Del Minollo / (R)esisto Distribuzione / Audioglobe).

ISDV sono:

Greco Armando (chitarra)

Cristina Tirella (basso e cori)

Marco Costaioli (batteria)

[info e contatti]


DISCOGRAFIA

Colonne Sonore per Cyborg senza Voce (2017 - (R)esisto)

Su Rami di Diamante ep (2018 - (R)esisto)

Fiori Recisi (2020 - I Dischi del Minollo / (R)esisto)

La chiave di Berenice (2022 - I Dischi del Minollo / (R)esisto)


PRESS REVIEW "La chiave di Berenice"


INTERVISTE "La chiave di Berenice"






Ascolta "Due per voi: Il Silenzio Delle Vergini e Etta" su Spreaker.

- – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – -



Il 06 marzo 2020 è uscito, in cd ed in digital download, l'album “Fiori Recisi” della band bergamasca Il Silenzio Delle Vergini, anticipato dal singolo “Il Treno Dei Desideri”, brano premiato per la colonna sonora del cortometraggio “Seconda ripresa”, in cui il protagonista del film è l’attore Gabriele Lazzaro.

“Fiori Recisi” è il terzo lavoro in studio de Il Silenzio Delle Vergini, in uscita in coproduzione tra I Dischi Del Minollo e (R)esisto (Audioglobe distribuzione), dopo “Colonne sonore per cyborg senza voce” (2017) e “Su rami di diamante” (2018). In questo album ISDV utilizzano un sound psichedelico con un groove molto potente: le nove canzoni che lo compongono sono intense e musicalmente raffinate, e gli inserti vocali utilizzati, insieme alla voce di Cristina Tirella, danno un’atmosfera molto intima. “Fiori recisi”, perché questo titolo? Perché siamo tutti dei piccoli fiori che nella vita abbiamo passato momenti che ci hanno recisi,metafora e filo conduttore del nuovo lavoro.

Tracklist:

01 Non ho più paura

02 Cuore di farfalla

03 Mental code

04 Radici di paradiso

05 Necessità

06 Cenere

07 Gambino

08 Fiori recisi

09 Il treno dei desideri

Registrato e mixato da Michele Guberti e Federico Viola presso l'Animal House Studio

Prodotto da Massimiliano Lambertini, Michele Guberti e Il Silenzio Delle Vergini

Grafica a cura di Ilaria Passiatore

Ufficio stampa (R)esisto Promozione / I Dischi Del Minollo

Distribuzione Audioglobe

PRESS REVIEW "Fiori Recisi"

INTERVISTE "Fiori Recisi"

INTERVISTA SNATURA ROCK